Piedi e postura: l’analisi baropodometrica

Comprendere al meglio la struttura e la posa posturale è fondamentale sia per individuare eventuali patologie che possono causare dolore ai piedi, sia per prevenirle e monitorarle. Basilare sotto questo aspetto è la baropodometria, ovvero lo studio della pressione plantare del passo e dell’appoggio del piede effettuato attraverso l’analisi baropodometrica. Fine della baropodometria è fornire dati tali da poter realizzare uno specifico programma di rieducazione posturale, nonché dare le informazioni necessarie alla strutturazione di eventuali plantari ortopedici su misura.

L’analisi baropodometrica si compone di tre fasi:

  • analisi statica che consiste nel far salire il paziente a piedi nudi su una pedana per valutare gli eventuali difetti nell’appoggio e la ripartizione del peso in questa fase, determinando anche le zone poste a ipercarico, evidenziando i punti in cui il piede risulta stressato;
  • analisi dinamica che, effettuata attraverso una pedana baropodometrica, esamina l’andamento delle impronte durante la camminata valutando le percentuali di ripartizione del peso, la forza della spinta e la superfice di appoggio del corpo in moto. I dati raccolti danno anche indicazioni inerenti la pronazione e la supinazione sia dell’avampiede che dell’articolazione tibio-tarsica e, inoltre, permettono un’introduzione alla valutazione biomeccanica del movimento;
  • analisiposturale e stabilometria che, effettuata sempre grazie all’ausilio delle pedane baropodometriche, esamina il paziente in posizione standing bipodalico e monopodalico con occhi chiusi e occhi aperti per valutare l’oscillazione dei centri di pressione di ogni arto e il baricentro corporeo, evidenziando gli spostamenti del paziente in relazione alle influenze gravitazionali. I dati raccolti sono fondamentali per esaminare l’interazione tra i sistemi che concorrono all’equilibrio del paziente. L’obiettivo fondamentale dell’indagine posturale è stabilire le cause dei disturbi, in quanto una postura scorretta può esserne l’origine.

Per non influenzare il paziente, inoltre, i monitor non vengono mostrati a quest’ultimo per evitare che in presenza di picchi di pressione e linee di carico si autocorregga invalidando l’esito finale dell’esame baropodometrico.

Perché effettuare un’analisi baropodometrica

Con l’ausilio dell’analisi baropodometrica è possibile individuare le patologie legate agli arti inferiori come fascite, metatarsalgie, alluce valgo, lombalgie, problemi alle articolazioni e d’instabilità. Ancora, l’analisi baropodometrica è un’integrazione importante per la valutazione del medico pediatra riguardo il corretto sviluppo morfologico del bambino, diagnosticando in maniera preventiva atteggiamenti posturali che, se non trattati, potrebbero indurre a disturbi gravi e patologie.

Centro Ortopedico Sanitaria Bresciana

Presso il nostro centro puoi effettuare un esame baropodometrico completo e realizzare i tuoi plantari su misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *