La sindrome di Osgood Schlatter

La sindrome di Osgood Schlatter è un processo degenerativo nell’area tibiale. Al contrario di ciò che si potrebbe pensare, questa patologia si riscontra nell’età pre-adolescenziale, principalmente nei ragazzi fra i 10 ed i 14 anni. Può colpire sia una gamba singola che entrambe le gambe.

Tendenzialmente, la sindrome di Osgood Schlatter termina intorno ai 18-20 anni e corrisponde al termine del periodo di crescita. La causa è data dalla tensione del tendine del quadricipite che si inserisce nella tuberositá tibiale. Ciò causa infiammazione e può portare anche alla generazione di uno sviluppo osseo anomalo dove diventerà visibile una protuberanza di circa 2 cm di diametro in prossimità del ginocchio. Questo sarà causa di dolore durante e dopo qualsiasi attività fisica o, nei casi peggiori, anche nel caso di minori attività come anche solo salire le scale.

Questa sindrome normalmente scompare spontaneamente, appunto in concomitanza con il termine della crescita, ma in fase acuta può essere curata con riposo ed antidolorifici. Anche un’attività di fisioterapia e stretching mirato può essere un toccasana. Se non si affronta correttamente il problema, questo può essere causa di dolore anche al termine della fase acuta e può portare alla necessità di un intervento chirurgico.

Per non rischiare problemi post-adolescenziali, è sempre bene rivolgersi ad esperti; per questo consigliamo la Clinica Ortopedica Sanitaria Bresciana, dove potrete fissare una consulenza specialistica.

Lascia un commento