La periostite: sintomi, cause e cura

La periostite è un processo infiammatorio del periostio, cioè la membrana connettivale che ricopre le ossa. Laperiostite può interessare quindi un singolo osso, come nel caso della periostite tibiale, la forma più conosciuta e più comune, oppure più ossa.

Si possono distinguere due forme della periostite tibiale: acuta e cronica. Nel primo caso, la situazione è abbastanza grave e l’evoluzione può essere rapida, ma altrettanto rapido può essere il miglioramento. Nel secondo caso invece, i sintomi sono meno acuti, ma tendono a permanere nel tempo. Le cause possono essere di origine infettiva oppure, più frequentemente, di origine traumatica. I soggetti che sono più a rischio sono gli sportivi, soprattutto i corridori, i calciatori ed i triatleti, soprattutto coloro che presentano piede piatto o cavo; per quanto riguarda i soggetti non sportivi, questa patologia si riscontra maggiormente in persone con problemi posturali.

Il sintomo più frequente è la presenza di dolore localizzato nella parte mediale della tibia, a volte più esteso a volte più concentrato in un punto. Inizialmente, il dolore scompare dopo qualche chilometro, ma nelle fasi più gravi il dolore è tale da bloccare l’attività e, addirittura, presentarsi quando il soggetto è a riposo. Può essere presente anche gonfiore nella zona.

Per guarire dalla periostite tibiale e per evitare il suo cronicizzarsi è consigliabile bloccare l’attività fisica per almeno un mese. La ripresa dell’attività dovrà avvenire solamente dopo aver lavorato adeguatamente sulla muscolatura, aver scelto scarpe adatte e, se il caso, plantari ortopedici.

Per un’analisi specifica e per capire qual è la cura migliore a seconda del soggetto e della gravità della situazione, è necessaria una visita specialistica. Il Centro Ortopedico Sanitaria Bresciana con il suo team di esperti è altamente preparato nel trattamento di queste patologie. Non esitate a contattarli!

Lascia un commento