Tendinite al piede: che dolore!

La tendinite al piede è letteralmente l’ infiammazione di uno o più tendini del piede. Le cause possono essere diverse, da un evento traumatico ad un sovraccarico funzionale del piede fino ad una forma di artrite. Le persone che rischiano maggiormente di presentare questo tipo di tendinite sono gli sportivi che praticano attività con alta probabilità di infortunio all’arto inferiore, come ad esempio i calciatori. 

I sintomi tipici di una tendinite al piede sono dolore al piede, possibile gonfiore e rigidità. Il trattamento basico è il riposo da qualsiasi attività, applicazione di ghiaccio, elevazione dell’arto colpito e, nei casi più gravi, assunzione di antinfiammatori. Se la cura non viene eseguita o viene diagnosticata la tendinite troppo tardi, questa può cronicizzarsi o, nei casi più gravi, il tendine può addirittura subire una lesione che rende necessario un intervento chirurgico. Normalmente, il dolore al piede causato dalla tendinite è più forte al mattina, appena svegliati, ed in seguito alla ripresa dei movimento dopo periodi di immobilità. Il dolore può essere localizzato oppure più generale. Il gonfiore è un segnale della gravità della tendinite, all’inizio infatti questo non è presente e compare, normalmente, in modo graduale. 

Una diagnosi accurata è importante per capire se ci si trova di fronte ad un caso di tendinite al piede o a qualche altra patologia. Per questo è necessario rivolgersi ad esperti del settore, come gli specialisti del Centro Ortopedico Sanitaria Bresciana.

Lascia un commento